Kettlebell di Pasqua

Dopo la zucca di Halloween fitness style ho voluto riprovarci in occasione della Pasqua, sostituendo le classiche uova con una più funzionale kettlebell di cioccolato, e quando dico funzionale… mi riferisco proprio all’allenamento.

Ho utilizzato due procedure differenti per capire quale fosse la più performante. Ve le descrivo entrambe.

Procedura 1
Il risultato della prima procedura non è stato all’altezza delle aspettative, ma la colpa è soprattutto legata alla fretta di terminare, purtroppo ho sempre poco tempo. Chi volesse replicare l’idea ha tutto il tempo per fare di meglio. In questa procedura ho scelto prima di tutto di ricavare un calco e per farlo ho usato il Das (la pasta per modellare) che avevo usato per la prima, (e ultima) volta alle elementari… decenni fa. Purtroppo il Das è molto duro da lavorare, e quindi il calco non è venuto liscio al suo interno. Se scegliete di procedere in questo modo è meglio se vi procurate della gomma per i calchi (si trova nei negozi di bricolage)

La lavorazione del cioccolato invece, che mi aspettavo più complessa, è molto semplice. Prima di versare il cioccolato fuso nello stampo, l’ho rivestito di stagnola in modo che potesse restare commestibile. Di seguito le foto con le varie fasi della preparazione e il risultato finale.

Clicca le immagini per ingrandire

Procedura 2 -consigliata-
Per la procedura alternativa, ossia quella che vi consiglio, ho usato la kettlebell stessa come stampo. La prima fase richiede di rivestirla perfettamente con della carta stagnola, sia (come già detto) per fare in modo che la cioccolata resti commestibile, ma anche per poterla poi staccare. A questo punto, come indicato nelle foto che seguono, ho versato la cioccolata molto calda sopra la kettlebell lasciandola poi riposare. Non ho “lisciato” la superficie esterna, perchè in questo modo ha maggiormente l’idea di essere un prodotto artigianale. Realizzata la prima metà, non resta che ripetere tutto ottenendo la seconda parte. Unirle è semplicissimo, basta scaldare la lama di un coltello, sciogliere leggermente le superfici di contatto e poi unirle. Raffreddandosi si saldano perfettamente. In questo modo all’interno resta vuota, proprio come il classico uovo, ed è possibile aggiungerci la sorpresa.

Clicca le immagini per ingrandire

Gli ingredienti e… la sorpresa
Ho usato 1Kg di cioccolato fondente, sciolto a bagno maria, ma se realizzate uno stampo perfetto ne basta anche la metà. Infine la sorpresa: ci sono bellissime collanine con un ciondolo a forma di kettlebell, e sarebbe la giusta accoppiata.. Se qualcuno dovesse provare a replicare l’iniziativa si ricordi di mandarmi le foto.

alimentazione alimenti allenamento BCAA bodybuilding bruciagrassi bufale caffeina caffè calcio cancro carboidrati cardiofitness carnitina coronavirus cut definizione muscolare dieta dieta alkalina dimagrire distrofia muscolare doping età evolutiva fenomeni del fitness halloween integratori kettlebell miele motivazione ortoressia paleodieta paleofitness pedagogia ph proteine prova costume rimini wellness running scienze motorie sistema immunitario sovrappeso tapis roulant torsioni con bastone veg vegano

Post Correlati

Ancora nessun commento, fai sentire la tua voce!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *