Un farmaco straordinario: l’attività fisica

Argomento della 199° puntata - 14-04-2015:

L’attività fisica è un farmaco potentissimo e sottovalutato. Molto spesso si parla di fitness solo con ruolo preventivo rispetto a patologie comuni legate al sovrappeso, in realtà la gamma di vantaggi che offre la regolare attività fisica è molto maggiore e non soltanto in ordine preventivo, ma anche come vera e propria terapia, tanto che sempre più spesso si parla proprio di prescrizione dell’attività fisica.

Per quale motivo allora non cominciamo a fare ricorso a tale terapia? La ragione purtroppo è sempre la stessa, l’atavica pigrizia che attanaglia larga parte del genere umano che lo spinge non solo a correre ai ripari quando il danno è già stato provocato, ma preferisce la “comodità passiva” di una compressa, convinto che un farmaco possa fare “prima” e “meglio”.

Trascorriamo le ore sui social network in ridicole campagne complottiste contro le case farmaceutiche e quella che molti chiamo la “medicina ufficiale”, quasi che ce ne fosse una ufficiosa o che i risultati connessi ai vantaggi dell’attività fisica fossero il frutto della ricerca operata dagli architetti o dai muratori e non dal mondo medico, ma poi non ci degniamo davvero di avviare un serio programma di allenamento, e se lo facciamo è solo per cercare di perdere qualche Kg. Non che il dimagrimento non sia auspicabile, ma è un’avvilente e svilente sottovalutazione dei benefici legati ad uno stile di vita attivo.

Ci vorrebbero gli informatori scientifici dell’esercizio fisico, dei professionisti preparati per suggerire una terapia che non deve essere alternativa, nessuno dovrebbe mai sostituirsi al medico, ma che possa coadiuvare o incaricarsi di prevenire.