Sala attrezzi: ci alterniamo? No, grazie!

Argomento della 271° puntata - 03-01-2017:

Finite (o quasi) le feste, le palestre si ripopolano e spesso l’affluenza è enorme proprio a causa del gran numero di persone che sperano di porre rimedio agli eccessi alimentari di questi giorni. Motivo in più per il quale capita di trovare le macchine occupate e sentirsi porre la più classica delle domande “Ci alterniamo?”. Mi rendo conto che quello che sto per dire risulterà impopolare e troverà molti in disaccordo, ma alternarsi ad un attrezzo non è fatto una soluzione a meno che non ci si alterni con un partner che ha medesime esigenze e livello di allenamento.

Alternarsi alle macchine infatti porta molto spesso alla perdita di concentrazione, elemento che può apparire banale, ma che non lo è affatto, soprattutto per chi si allena con un buon grado di intensità e obiettivi ambiziosi, tanto più che spesso sono persone ingenuamente poco allenate a chiedere di alternarsi a chi è visibilmente più allenato.

Il risultato è l’inevitabile perdita di tempo, perché anche alle macchine occorrerà modificare le impostazioni dopo ciascuna serie, e non solo il peso utilizzato, discorso ancora peggiore se si tratta di panche con bilancieri che vanno adeguati alle esigenze del singolo.

Non manca una alterazione dei tempi di recupero, che possono diventare ridotti nel timore di far attendere troppo chi sta aspettando, o troppo lunghi a causa di specifiche modalità di allenamento.

Si presentano anche problemi legati all’igiene personale, molto spesso capita che a chiedere di alternarsi siano persone che non rispettano le più elementari norme igieniche, e trovarsi a dover mettere il proprio telo a contatto di aloni di sudore lasciati da altri non è certamente piacevole, per non parlare di situazioni anche peggiori determinate da parti del corpo che vengono a contatto con le macchine.

Quasi sempre è meglio orientarsi verso esercizi alternativi, e ce ne sono tantissimi, avvantaggiandosi di stimoli che variano e che si traducono in adattamenti migliori per il proprio corpo.