Perchè anche quest’anno sarai fuori forma?

Argomento della 293° puntata - 06-06-2017:

Stop, tempo scaduto! Avete rimandato sino all’ultimo e ora pensate di rientrare in forma per la fatidica prova costume? Mi spiace, troppo tardi, tempo scaduto.

Malgrado qualche fantomatico e fantasioso trainer vi prometta di poter fare il miracolo, malgrado il colpo di coda di qualche palestra che prova a fare pubblicità facendo leva sul desiderio di sfoggiare un fisico in forma mentre prendete il sole in spiaggia, purtroppo occorre qualcuno che vi riporti con i piedi per terra.

Se sino ad oggi non avete fatto nulla per migliorare la vostra condizione fisica, non avete curato l’alimentazione e non avete iniziato a fare attività già da tempo, niente e nessuno potrà modificare le cose a giugno per consentirvi di arrivare in forma in spiaggia tra poche settimane.

L’organismo ha bisogno di tempo per percepire i cambiamenti nello stile di vita e quindi per iniziare ad adattarsi dimagrendo o (cosa ancor più complessa), iniziando a migliorare il trofismo muscolare, quello che comunemente chiamiamo “tonificazione“. Qualsiasi intervento drastico in questa fase dell’anno produrrà più problemi che soluzioni e, senza entrare in tecnicismi, rischia di creare una tale interferenza sul vostro metabolismo da ritrovarvi a fine agosto in una situazione più drastica di quella attuale.

Questo significa che non potendo fare nulla occorre rassegnarsi? Certo che no! Non è questo l’intento del messaggio, non è un modo per dirvi che occorre arrendersi e buttare la spugna, vuole semmai essere un monito per evitare di incorrere in qualche guaio che potrebbe avere perfino spiacevoli ripercussioni sulla salute.

Naturalmente nessuno vi vieta di cominciare in questi giorni a fare attività fisica o a alimentarvi con maggiore consapevolezza, e va benissimo decidere di farlo, ma cominciando in modo graduale e non con l’ansia e l’aspettativa di essere in forma tra un mese.

Cominciate semmai a chiedervi qual è la ragione per la quale malgrado abbiate avuto un anno di tempo, ancora oggi non avete iniziato a fare nulla, lasciate stare cose banali come il poco tempo, gli impegni e tutto il resto, non penserete davvero che qualcuno possa crederci!

Fin tanto non individuerete le vere cause che non vi fanno cominciare, non sarete in grado di rimuoverle e quindi niente potrà cambiare. Chiedetevi anche per quale motivo volete migliorare il vostro aspetto fisico, se lo fate solo per vanità o col desiderio di piacere agli altri, di sentirvi esteticamente adeguati è probabile che non troverete mai la spinta per il cambiamento. Se non percepite che il miglioramento estetico si associa a un miglioramento della vostra salute, e se non siete disposti a farlo prima di tutto per voi, non sarete mai costanti o, dall’altra parte, travolti solo dall’aspetto estetico entrerete in un loop e in una ossessione che nuovamente si allontanerà da una scelta salutistica.

Poi ci sono quelli che credono di aver fatto i compiti, magari iscrivendosi in palestra a settembre scorso, ma risultati non ne hanno ancora visti e forse sono ancor più demoralizzati. Purtroppo come altre volte è stato detto, in palestra non basta iscriversi o andarci per fare la doccia e incontrare gli amici, occorre dedicare il giusto tempo e il giusto impegno in termini di intensità, senza interpretarla come uno strumento che vi dia il lascia passare per continui errori alimentari.

La ricerca degli esercizi sempre più “confortevoli”, di lezioni troncate 10 minuti prima della loro fine o iniziate 10 minuti dopo, i giorni saltati perchè troppo freddo, troppo caldo, troppo presi da altro hanno giocato un ruolo decisivo nella mancanza di risultati.

Ora sapete come mai anche quest’anno sarete fuori forma, a voi la scelta di cambiare o perseverare.