L’allenamento sciogligrassi che scolpisce e tonifica

Argomento della 268° puntata - 13-12-2016:

Con questo genere di descrizione viene lanciata ogni nuova moda, ogni nuovo esercizio, qualsiasi cosa abbia a che fare con l’attività fisica, viene sempre accompagnata da titoli sensazionalistici secondo cui si tratta di un allenamento (o di un esercizio) sciogli grassi che scolpisce il corpo e lo tonifica.

Questa affermazione prima ancora che essere vera o falsa è banale.

Non esiste un allenamento sciogli grassi, perché il concetto stesso di sciogliere i grassi non significa nulla, e quand’anche si sciogliessero resta da domandarsi che fine potrebbero fare. I grassi possono essere utilizzati a scopo energetico nel corso di un allenamento, ma questo accade per quantità minime e trascurabili, non essendo il principale “carburante” della nostra muscolatura quando siamo impegnati in sessioni di lavoro che sia possibile definire “allenanti”. Più una attività è intensa ed efficace tanto meno utilizzerà i grassi nel corso del workout, né scioglierà un bel nulla.

Ancora meno senso ha il concetto di tonificare la muscolatura, poiché il tono muscolare è ben altra cosa rispetto a quella a quella lieve ipertrofia cui molti ambiscono e che viene comunemente definita “tonificazione”.

Le parole sono importanti, perché quando le utilizziamo iniziamo a immaginare visivamente qualcosa, e ad aspettarci che accada in un certo modo o che agisca secondo una logica precisa, se immaginiamo scenari che poi non si verificano, subiamo lo scotto di risultati che non arrivano perché la modalità attraverso cui li ricerchiamo non è corretta.

Tutto quello che definiamo come “scioglimento di grassi”, “muscoli scolpiti”, “tonificazione” ecc, non è altro che la ricerca di una condizione ipertrofica, di incremento dei volumi muscolari che, quando si realizza, ci conferisce un corpo esteticamente più piacevole. E qui si verifica un nuovo e ulteriore paradosso, perché una delle affermazioni più comuni di ciascun iscritto in palestra è: “vorrei allenarmi ma senza diventare troppo grosso”, come se esistesse davvero il rischio di vedere i muscoli crescere a dismisura quasi per un errore dell’istruttore, è quindi necessario precisare che vogliamo “tonificare ma non troppo”.

Dovrebbe invece essere il contrario, occorrerebbe chiedere esplicitamente di diventare muscolosi, perché è una strada talmente complicata, lunga e in salita, che quasi nessuno porta correttamente a compimento. Ma se approcciamo con l’idea quasi timorosa che si verifichi, allora questo non accadrà mai.

Sarebbe come essere alla ricerca di un lavoro, e appena concesso un periodo di prova per un part-time ci tenessimo a chiarire al datore di lavoro, con sincero timore che possa accadere, “mi raccomando però non vorrei rischiare di arricchirmi”!