La bevanda rosa che fa correre di più!

Argomento della 464° puntata

Siamo giunti alla fine, ultima puntata di questa stagione, vediamo una volta in più quanto siamo influenzabili e suggestionabili, ma anche quanto queste suggestioni possano incidere sulla nostra performance sportiva.

Lo studio arriva dal Regno Unito e per alcuni aspetti ha dell’incredibile. A due gruppi distinti di individui è stato chiesto di correre per 30 minuti su un tapis roulant ad una velocità scelta in autonomia che mantenesse costante l’impegno fisico.

Durante la corsa potevano sciacquarsi la bocca con una bevanda zuccherata artificialmente, quindi a basso contenuto calorico. Ma ad un gruppo è stata data una bevanda chiara, all’altro gruppo una bevanda identica ma resa di colore rosa con un colorante alimentare. Il colore rosa è stato scelto perché è comunemente associato al dolce e quindi aumenta l’idea di assunzione di zuccheri.

A conclusione del test la velocità del gruppo che aveva usato la bevanda rosa è stata mediamente superiore del 4,4% rispetto all’altro gruppo, con anche una percorrenza più elevata, il tutto grazie al solo effetto placebo.

Questo studio la dice lunga riguardo tutte le volte che qualcuno insiste in modo convinto di aver avuto effetti grazie ad un integratore, senza rendersi conto che l’effetto è stato solo il frutto della sua suggestione. Per non parlare di soldi spesi in preworkout e simili, quando bastava un po’ di colorante in una bottiglia d’acqua e senza neppure berla.

Dopo l’ultima stilettata, vogliamo dare gli ultimi suggerimenti della stagione?

Ci proviamo! Il suggerimento principale è quello di godersi un po’ di relax, per chi “ha fatto i compiti” è giusto godersi un po’ di ferie, che tali non saranno mai, perché le persone attive difficilmente si fermano del tutto.

Per gli altri è il caso di sfruttare questo periodo alla pari di una rincorsa, limitiamoci a non fare grandi abbuffate e iniziare a programmare al meglio il rientro dalla pausa estiva per iniziare fin da subito una attività.

Settembre è più vicino di quanto si creda, e ci permette di sfruttare ancora giornate molto lunghe e un clima adeguato anche per avviare una attività all’aperto. Iniziamo a pensare a quello che ci piacerebbe fare, magari dotiamoci di un buon libro sull’argomento per arrivare più preparati, almeno sul fronte teorico, alla linea di partenza.

Usiamo questi giorni per provare nuove discipline e ritrovare l’entusiasmo, e approfittiamo anche del sole per ricaricarci di vitamina D, ne abbiamo parlato tutto l’inverno, ora è gratis anche quella.

_________________

Approfondimenti

Daniel R. Brown, et. al.: Mouth Rinsing With a Pink Non-caloric, Artificially-Sweetened Solution Improves Self-Paced Running Performance and Feelings of Pleasure in Habitually Active Individuals. Frontiers in Nutrition, 2021; 8