In Italia i bambini più obesi d’Europa

Argomento della 240° puntata - 29-03-2016:

Il problema dei bambini in sovrappeso riguarda un po’ tutti i paesi industrializzati, ma l’Italia (quando c’è da fare del suo peggio) non è seconda a nessuno e, anche in questa triste classifica si piazza al primo posto, con una percentuale di bambini in sovrappeso di oltre il 20% e un ulteriore 10% di bambini obesi. Percentuali che schizzano ulteriormente verso l’altro nelle regioni del centro sud, determinando problemi sia di natura fisica che psicologica.

Sono tante le concause di una simile situazione, certamente un sistema scolastico inadeguato compromesso ancor di più da relazioni sociali che mutano, mancano i giochi in strada con genitori sempre più competitivi fra loro nel far vedere quanti corsi seguono i figli, compromettono la serena crescita e anche l’aspetto fisico.

Si creano degli analfabeti motori, adulti privi della minima capacità coordinativa e purtroppo votati al sovrappeso, molto più difficile da contrastare se avviato già nella fase più giovane della vita.

Molto spesso si sentono i genitori affermare che per i loro figli farebbero qualsiasi cosa, e altrettanto spesso sono pronti a comprare qualsiasi oggetto o cibo spazzatura, se davvero amiamo i nostri figli dovremmo regalargli il bene più prezioso, ossia una polizza assicurativa sulla loro salute, è una polizza che si conquista in modo semplice, gratuito e divertente per i bambini, stimolandoli verso l’amore per l’attività fisica. Nessun bambino nasce pigro, perchè la voglia di imparare attraverso il movimento è uno stimolo innato, e se va certamente bene preoccuparsi del suo livello di istruzione, deve essere altrettanto prioritario preoccuparsi del livello fisico del soggetto.

Cosa ben diversa dall’esasperazione all’agonismo che poco ha da insegnare, e anche qui fa emergere l’incapacità di individuare la giusta via di mezzo da parte di genitori che vorrebbero tutti avere dei piccoli campioni in casa.

Il ruolo dei genitori è determinante soprattutto nel dare il buon esempio, non a caso genitori obesi e in sovrappeso hanno più probabilità di far diventare altrettanto obesi anche i propri figli a causa di una sottovalutazione del problema e, non ultimo, di una dilagante ignoranza sul fenomeno. Insomma il ruolo delle famiglie non è affatto secondario e limitarsi ad attribuire al di fuori delle mura domestiche ogni genere di colpa certamente non favorisce la risoluzione del problema.