Il protocollo SMART applicato al fitness

Argomento della 319° puntata - 06-02-2018:

Il sistema SMART è particolarmente conosciuto da chi si occupa di migliorare il livello qualitativo e di efficienza della propria azienda, ma è estremamente interessante la sua applicazione in ambito fitness. per migliorare i risultati e il livello qualitativo del proprio workout.

L’acronimo smart si applica ai propri obiettivi, richiedendo che siano Specifici, Misurabili, Accettabili, Realistici, Tracciati nel tempo.

Specifici: obiettivi che siano chiari, non “voglio rimettermi in forma” ma l’individuazione precisa di ciò che si vuole ottenere (es. voglio dimagrire, voglio aumentare la forza, ecc.)

Misurabili: “Dimagrire” è un primo passo di individuazione di un obiettivo specifico, ma occorre che l’elemento sia misurabile, ad esempio, voglio perdere 5 Kg.

Accettabili: E’ importante cercare in qualche modo il consenso o l’approvazione di chi ci sta intorno, è fondamentale che l’ambiente che ci circonda non ostacoli il nostro obiettivo, creare questa condizione aiuta a perseverare nelle giusta direzione.

Realistici: il proprio obiettivo deve poter essere realmente raggiunto, in rapporto alla condizione attuale, alla propria età e all’arco temporale che ci si è posti.

Tracciati nel tempo: Verificare l’obiettivo consente di non perdersi per strada, di verificare e correggere in tempo, ma anche di trovare la giusta gratificazione in corso d’opera, che rappresenta uno straordinario metodo motivazionale.

Da SMART a FIT il passo è breve.