Fitness: l’importanza di cambiare e di consolidare

Argomento della 324° puntata - 13-03-2018:

La macchina umana non è diversa da una azienda, se desideriamo che dia buoni frutti sul fronte dell’allenamento, possiamo prendere in prestito le strategie di marketing.

E’ un parallelismo che abbiamo fatto altre volte parlando del protocollo SMART (il mese scorso) e prima ancora del principio di Pareto.

Questa volta è possibile prendere in considerazione la gestione qualitativa di un’azienda, nella quale possiamo individuare strategie che portano a cambiamenti importanti e decisivi in poco tempo, e altre che invece consolidano i miglioramenti e operano in direzione di una crescita lenta e graduale, ma non infinita.

Nel primo caso è necessario introdurre qualcosa di completamente differente, spesso associato al miglioramento tecnologico di una azienda, con grandi investimenti e radicali stravolgimenti, nel secondo caso occorre operare migliorando la familiarità con quanto di nuovo è stato implementato e motivando coloro i quali lavorano in azienda e determinano il buon andamento.

Nel settore del fitness è uguale, se da troppo tempo stiamo facendo sempre le stesse cose, e non notiamo più miglioramenti, siamo in un processo fisiologico di plateau dal quale è difficile venir fuori. Significa che è il momento di cambiare radicalmente ciò che stiamo facendo, riprogrammare del tutto e in modo radicalmente diverso l’allenamento. Queste modifiche così drastiche e radicali saranno alla base di un nuovo input verso il miglioramento della performance, garantito per un periodo di tempo più o meno lungo.

Nel corso di questa fase occorrerà procedere incrementando per piccoli passi, trovando sempre nuove spinte motivazionali, in modo che progressi di misura minore in termini assoluti, possano però renderci padroni dei nuovi risultati e quindi consolidarli.

Per un periodo di tempo relativamente lungo saremo soddisfatti, poi inevitabilmente raggiungeremo un nuovo equilibrio, che sarà possibile modificare con un nuovo radicale cambiamento.

Non a caso l’esaurirsi di una fase segna l’inizio di un’altra, e quando riusciremo a gestire in anticipo ogni singola tappa, allora staremo applicando quella che è la programmazione del lavoro, l’aspetto probabilmente più affascinante nel settore del fitness.