E lo stretching?

Argomento della 159° puntata - 29-04-2014:

Parliamo tanto di allenamento, ma lo stretching? Lo stretching è spesso ritenuto quasi un’incombenza, un’attività da svolgere in modo frettoloso e grossolano, ma solo se rimane del tempo a fine allenamento. Lo stretchinig invece è una parte fondamentale del workout, con regole e risultati ben precisi.

Non va ad esempio svolto all’inizio del lavoro con una muscolatura ancora fredda, non deve essere eseguito molleggiando, nè con scarsa attenzione alla posizione che si sta assumendo.

E’ fondamentale per evitare l’insorgere di vizi posturali, soprattutto in chi si allena in modo intenso in direzione dello sviluppo muscolare, e in chi per contro è completamente sedentario.

Elimina la sensazione per la quale ci si sente contratti a fine allenamento, agevolando in qualche modo anche il recupero. Rende i gesti più economici e quindi atleticamente più performanti.

E’ invece errato pensare che la pratica intensa possa rendere superflessibili, poichè la mobilità articolare può essere migliorata solo parzialmente. Andrebbe evitata una sollecitazione su muscoli indolenziti o eccessivamente affaticati, sarebbe per questo utile valutare delle sessioni specifiche per un lavoro di stretiching.

Per maggiori info: Il ruolo dello stretching nella preparazione atletica e sportiva.