Dimagrire: 5 comportamenti da evitare

Argomento della 418° puntata - 26 maggio 2020

Chi desidera dimagrire vede spesso sfumare le sue aspettative a causa di una serie di errori fondamentalmente banali e facilmente evitabili.

1 – Al primo posto state alla larga da prodotti miracolosi, pillole, sciroppi, tisane, creme, tutto quello che promette di farvi dimagrire semplicemente non funziona, non ha alcun presupposto scientifico e si basa sul sapiente uso di termini vaghi che parlano di snellire, di supportare, ecc. Di fatto non esiste alcun prodotto, che non sia un farmaco, che abbia simili effetti. E nessuno dei farmaci che possono farlo è privo di effetti collaterali, anzi sono spesso effetti anche particolarmente gravi.

2 – No all’eccessiva restrizione calorica: il dimagrimento è un processo lento e graduale, partire con una rapida restrizione calorica “allarma il nostro corpo”, lo induce a preservare i grassi compromettendo di fatto quello che dovrebbe davvero essere il dimagrimento. Inoltre l’entusiasmo iniziale per una dieta drastica si esaurisce in fretta, e altrettanto rapidamente si riprendono le abitudini errate.

3 – No alla sola attività cardio o ad una esasperata quantità, e lo dice un amante del running sopra ogni altra cosa, il cardio è utile, molto utile, fondamentale in un corretto processo dimagrante per via delle ricadute metaboliche, ma è altrettanto necessario modularne la quantità e associare un lavoro con i sovraccarichi che sostenga il muscolo in termini di forza e di trofismo.

D. Scusa ma a questo punto ti devo interrompere, se stiamo aumentando cardio e lavoro con i pesi sicuramente sono da tenere in gran considerazione anche le proteine, corretto?

Esattamente!

4 – Al quarto posto abbiamo proprio il supporto proteico, attenzione alla presenza di una buona dose di proteine che sono utili in fase di dimagrimento, assieme all’attività fisica, per preservare le strutture muscolari dal catabolismo, ragione per la quale, come già detto sopra, il calo di calorie non dovrà essere drastico, e anche i carboidrati non andranno eliminati così come non sono da eliminare i grassi. C’è piuttosto un ridimensionamento totale dell’apporto calorico, associato a un lieve incremento della quota proteica.

5 – Riposatevi poco ma dormite a sufficienza, non è un controsenso, cercate di restare attivi anche al di fuori del momento prettamente allenante, per evitare un appiattimento compensatorio del dispendio energetico totale. Ma accertatevi di dormire a sufficienza per consentire una completa rigenerazione organica, un corretto rilascio ormonale e soprattutto evitare che la stanchezza pregiudichi gli allenamenti successivi.