5 consigli per chi (ri)comincia ad allenarsi

Argomento della 201° puntata - 28-04-2015:

Il caldo di questo periodo ricorda a molti che la bella stagione è ormai alle porte e a breve sarà sempre più difficile nascondere inestetismi e sovrappeso, molti cominciano solo ora ad allenarsi sperando in qualche miracolo per esse in perfetta forma nel giro di pochissimi mesi. E’ evidente che non si possono ottenere grandi risultati in un lasso di tempo così breve, cerchiamo perlomeno di limitare i danni (e di non farci male) seguendo poche regole:

#1 – se è da tanto tempo che non vi allenate, e non siete più giovanissimi, non cercate di ripetere le performance di una decina di anni fa, abbiate la consapevolezza che è trascorso del tempo e che avete commesso il grave errore di essere sedentari, iniziate gradualmente e rivolgetevi prima ad un medico per essere sicuri che non vi siano rischi legati alla ripresa.

#2 – non concentratevi in modo ossessivo su una o due aree muscolari, il corpo necessita di un allenamento uniforme per ottenere i migliori benefici ed evitare spiacevoli scompensi. Quello che ad esempio ripeto spesso è “se vuoi scolpire l’addome… allena le gambe”.

#3 – cominciate con gradualità, altrimenti il desiderio di strafare vi lascerà a casa doloranti prima ancora che sia conclusa la prima settimana di allenamento, facendovi perdere ulteriore tempo (e già ve ne resta poco).

#4 – Non esasperate la durata delle sessioni di allenamento, impegnatevi il giusto per 45/55 minuti, sessioni estenuanti su soggetti non allenati non producono alcun beneficio (posto che su chi è più allenato possano sortirne)

#5 – Non limitatevi a svolgere le cose che ritenete più semplici da fare solo per dire di aver trascorso del tempo in palestra, se le persone dedicassero il tempo e l’impegno con cui fanno le torsioni con bastone ad un allenamento serio in giro ci sarebbero solo fisici statutari.