pierluigi de pascalis - personal trainer  
Home Page Libri pubblicati    
Curriculum Elenco degli articoli  
Rubrica radiofonica  
blog
facebook  Linkedin  Twitter  instagram  Youtube
 



      Ginnastica aerobica
Caratteristiche tecniche, rischi e vantaggi.
Ginnastica aerobica
Caratteristiche tecniche: la ginnastica aerobica nasce come semplificazione della ginnastica ritmica e, pur con le tante evoluzioni e varianti che nel tempo si sono avute, rappresenta probabilmente una delle discipline più diffuse e longeve. Se agli albori, e per qualche decennio a seguire, la ginnastica aerobica è stata prevalente appannaggio di un pubblico femminile, negli ultimi anni gli appassionati sono cresciuti in ambo i sessi. Molteplici sono i suoi effetti a partire da un consumo calorico particolarmente elevato, intorno alle 400/600Kcal per ciascuna ora e, sfruttando l’effetto coinvolgente della musica e delle coreografie elimina il rischio della monotonia e della ripetitività tipico di altre attività aerobiche, come ad esempio il footing, o la pratica di attività cardiofitness al coperto. Permette l’acquisizione di ottimi livelli di resistenza e di destrezza con benefici a livello metabolico, cardiocircolatorio e respiratorio. Sollecita anche l’aspetto coordinativo e dell’equilibrio, infine la stimolazione continua a carico delle strutture ossee la inserisce certamente in un programma di prevenzione della demineralizzazione ossea.

Vuoi diventare istruttore di aerobica? Clicca qui per info sul corso!

Consigliata soprattutto a: chi ama impegnarsi nelle coreografie più o meno complesse, desidera scaricare efficacemente lo stress eliminando ogni altro pensiero, raggiungendo in breve tempo significativi miglioramenti sotto il profilo cardiocircolatorio. L’attività aerobica può creare situazioni particolarmente entusiasmanti ed i benefici non si correlano soltanto all’ambito fisico ma anche alle prospettive di socializzazione e all’opportunità di fare gruppo.

Rischi o limiti connessi alla sua pratica: Sebbene la ginnastica aerobica solleciti in modo uniforme la gran parte delle strutture muscolari, gli arti superiori sono molto meno interessati rispetto agli arti inferiori. E’ pertanto opportuno prevedere delle sessioni di lavoro con i pesi da affiancare alle sessioni di ginnastica aerobica. Sedute bisettimanali da 30 minuti ciascuna potrebbero essere più che sufficienti. Relativamente ai rischi sono soprattutto correlati all’intensità del lavoro articolare e alla stimolazione cardiaca. Tuttavia i potenziali rischi sono facilmente attenuabili correlando sempre l’intensità della lezione al grado di preparazione di chi vi partecipa. Resta in ogni caso una pratica sconsigliata per soggetti fortemente in sovrappeso.


Il contenuto di questa pagina è tratto dal volume:
Fitness Motivazionale: incrementare e fidelizzare i clienti attraverso la motivazione
.
Clicca qui per maggiori informazioni o per acquistarne una copia.
 
  

    Ulteriori informazioni
Caratteristiche tecniche di:
Abs (o Upper Body)
Acquagym
Arrampicata
Body Building
Body Pump
Bosu
Cardiofitness
Circuit Training
Fit Boxe
Functional training
Gag
Ginnastica aerobica
Ginnastica posturale
Hydrobike
Judo
Karate
Kranking
Military fitness (Bootcamp)
Pilates
Rowing
Savate
Slide
Spiderap
Spinning
Spring energie
Step
Taekwondo
Tone Up
Total Body
Trx (suspension training)
Walking
Yoga
Zumba


 email: pierluigi@depascalis.net  mobile: +39 339.47.09.234  fax: 06.23.32.84.99 -  Autore: Pierluigi De Pascalis